Fitoterapia

 

La fitoterapia è un metodo di cura basato sull'uso delle piante (phitos = pianta) nelle varie forme. L'utilizzo di queste sostanze per curarsi è forse la forma di terapia più antica che si conosca. Alcuni autori, infatti, sostengono che questa metodica fosse già usata nel 3000 a.c. in Babilonia diffondendosi, successivamente, in Cina e in Egitto. Anche nella natura, in particolar modo negli animali, si ritrova una grandiosa capacità istintiva di mangiare, a scopo curativo, determinate erbe. Le forme più note del loro utilizzo, in genere essiccate, sono decotti e le tisane. I principi attivi, comunque, presenti nelle piante possono essere isolati attraverso un particolare procedimento di macerazione in alcool, ottenendo in questo modo le famose tinture madri (TM) o i macerati glicerici (MG). Tali principi sono costituiti soprattutto da sostanze amare, alcaloidi, acidi, oli essenziali, glucosidi, mucillagini. I principi attivi, inoltre entrano nella composizione di molti farmaci, ma possono essere utilizzati anche allo stato naturale, con infusi o decotti delle erbe (uso interno) o cataplasmi e colluttori (uso esterno). Infuso: si versa l'acqua bollente sulle erbe scelte (da noi), coprire lasciare in infusione, filtrare e sorseggiare "tranquillamente". Decotto: si fa bollire l'erba nell'acqua (la durata della bollitura è in funzione delle sostanze utilizzate); ad es. legno e radici devono essere lasciare in ammollo per qualche ora poi bollite e colate a caldo. Non si deve mai esagerare con il quantitativo, perché non si conoscono gli effetti a lungo termine e molti autori consigliano sempre un'assunzione di breve durata. Un altro utilizzo dei principi attivi presenti nelle piante è quello degli oli essenziali (aromaterapia). Tali oli hanno proprietà antisettiche, antinfiammatorie, cicatrizzanti, antiparassitarie e antifungine. Gli oli essenziali, è bene precisare, non vanno presi allo stato puro ma diluiti a seconda del loro utilizzo specifico. La loro assunzione avviene generalmente attraverso massaggi, inalazioni o gargarismi. La somministrazione per via interna, data la loro tossicità, è ammessa solo per alcuni oli. Anche la fitoterapia è una metodica terapeutica che può agire delicatamente su psiche e corpo (concezione olistica). Un aspetto molto importate nell'assunzione dei vari trattamenti è quella di rispettare le "necessità" stagionali del nostro organismo; in quanto la nostra fisiologia necessita di interventi diversi a seconda del periodo ambientale in cui ci troviamo.
Paracelso, comunque, scrisse: "Il maggior fondamento del farmaco è sempre l'amore"… io aggiungo, sicuramente non meno importante, anche la nostra "consapevolezza".


Ritorna alla
pagina principale